Abraxas: quando i prodotti giusti entrano in cucina

Nord di Napoli? Terra difficile, terra troppo spesso legata a fenomeni criminali e a cattive amministrazioni, terra ultra-urbanizzata, terra dei fuochi.

No! Persone, luoghi e sentimenti che emergono tra mille difficoltà e conquistano spazio e visibilità. Questo è quello che si percepisce in quest’angolo di Pozzuoli, Lucrino: un paesaggio straordinario, verde e rigoglioso, circondato da tre laghi e dal mare un territorio vulcanico e fertile.

E’ qui che sorge l’osteria Abraxas ed è qui, in questa cucina, che i produttori locali portano i frutti del loro lavoro e il menù forse non troppo ampio lo testimonia: antipasti serviti in base alla disponibilità stagionale delle materie prime (e si sente), primi e secondi che rispecchiano i piatti della tradizione locale. Mi sarei aspettato però qualche proposta di pesce in più oltre alle alici e al baccalà vista le immense risorse ittiche dei litorali circostanti. La cantina poi è l’ennesimo esempio di questo trend: si va dai più rinomati vini italiani, come Barolo, Primitivo, Montepulciano e chi più ne ha più ne metta, per finire, come è giusto che sia ai vini campani e in particolar modo a quelli dell’area flegrea (Piedirosso e Falanghina Contrada Salandra, La Sibilla, Grotta del Sole ecc.). Ma passiamo a quelle che sono le effettive sensazioni trasmesse al cliente o meglio a quelle che MI sono state trasmesse da tutto l’insieme.

Il locale, innanzitutto l’ho trovato davvero carino e in sintonia con quello che è l’ambiente circostante e almeno a mio avviso la filosofia della cucina. Diviso su due piani con due sale non troppo grandi e una terrazza al piano superiore, arredata con tavolini e divanetti, che affaccia direttamente sul Lago di Averno. Unica nota negativa forse i servizi igienici troppo ridotti per l’effettiva capacità del locale.

Il servizio, in secondo luogo, davvero efficiente e cordiale a partire dai proprietari, marito e moglie sempre molto disponibili mentre i camerieri sempre attenti e preparati.

Dulcis in fundo, la cucina. Dico subito che a noi piacciono molto i sapori tradizionali e la cucina fatta con prodotti semplici della terra quindi questo potrebbe un po’ influenzare il nostro giudizio. Gli antipasti erano composti da sette assaggi misti: bruschette con pomodoro del piennolo (e a me già solo la parola pomodoro del piennolo mi manda in estasi), casatiello fatto in casa morbido e con il giusto ripieno, un’insalata di farro con alici, pomodorini e olive, seguito da verza con salsiccia e castagne preparata in maniera davvero impeccabile e saporita, vitello tonnato molto delicato, scaglie di provolone della basilicata e per finire patate con salsicce e broccoli forse la portata meno allettante, ma certamente non da buttare.

Casatiello

Casatiello

Patate con broccoli e salsiccia

Patate con broccoli e salsiccia

Scaglie di provolone della Basilicata con insalata, carote, sedano e lupini

Scaglie di provolone della Basilicata con insalata, carote, sedano e lupini

I primi che ho avuto modo di provare, invece, comprendevano un pacchero alla genovese che sprigionava un profumo e un sapore squisito e un piatto di pappardelle con broccoli, salsiccia, ricotta e limone un po’ troppo al dente per i miei gusti, ma buono negli accostamenti. Il tutto è stato accompagnato da un Piedirosso Contrada Salandra del 2010.

Pappardelle con broccoli, salsiccia, ricotta e limone

Pappardelle con broccoli, salsiccia, ricotta e limone

Paccheri alla genovese

Paccheri alla genovese

Un pasto  sicuramente non completo, che non mi ha permesso di assaporare al meglio i sapori della cucina, ma allo stesso tempo sufficiente per rendersi conto della straordinaria ricchezza di queste terre così spesso violentate dall’opera dell’uomo, ma sempre tanto generose di prodotti straordinari. E’ in quest’ottica che va elogiato il lavoro svolto dall’Osteria Abraxas che ha saputo cogliere al meglio le opportunità offerte da un territorio straordinariamente ricco.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...